Logo per esteso di Nuova Narrativa Italiana

37 – Il mistero della villa

torna al tabellone del gioco.

 Primo Capitolo

Il mistero della villa

di Fulgida stella

 

Dopo aver attraversato l’intero paese, con quel caldo opprimente e la loro vecchia auto, la famiglia De Santis, si ritrovò davanti alla villa appena acquistata, seguiti dal camion che provvedeva al trasloco dei loro beni. Paolo parcheggiò la station wagon all’ombra di una querce secolare, piantata a qualche metro dalla villa. Aperto il portone, si trovarono davanti una scalinata che portava al piano superiore, ove c’erano le stanze da notte. Mentre la vetrata che fungeva da parete, lasciava entrare la luce del sole che illuminava tutto il piano terra, lasciando intravedere il giardino. Solo scendendo in cantina, Paolo si accorse che c’era una porta chiusa a chiave, che non riuscì ad aprire. – Tranquilla- disse Paolo a sua moglie.- scenderò dal droghiere e chiederò di un fabbro.- Intanto si accingeva ad uscire per trovare qualcuno che le desse una mano. Si avviò con la sua utilitaria, la quale faceva un rumore infernale per non parlare del fumo che usciva dalla marmitta creando una nube di gas. Appena davanti alla porta del droghiere, vedendo un gruppetto di tre persone che chiacchieravano, guarda caso proprio della sua famiglia, Paolo accostò e scese dall’auto chiedendo: – scusate, sapreste indicarmi qualcuno disposto a lavorare per me?- I tre si guardarono con aria sorniona, come per decidere chi di loro dovesse rispondere ,alla fine Marcello si decise e disse- forse c’è qualcuno che fa al tuo caso,- intano diede un’occhiata complice agli altri due,- sa chi possiamo mandarle, il nostro Toni, penso che faccia proprio al suo caso.- Allora paolo contento disse:- grazie dove posso trovarlo?- – di sicuro starà contando i grilli, ma appena si fa vivo, provvederemo noi a mandarglielo- Paolo ringraziò contento, e sene andò, mentre i tre si misero a ridere di gusto.

torna al tabellone del gioco.

  1. LordSilvius

    Non hai letto gli altri commenti vero? Perché se lo avessi fatto avresti saputo che è troppo poco quello che hai scritto. I capitoli sono dieci, e se fossero tutti così ne verrebbe fuori un opuscolo. Comunque, se lo stai facendo per divertirti, come me, allora va bene, continua così Fulgida. 😀

  2. Fulgida stella

    Mi sono attenuta a non superare 2000 carattere, come diceva il regolamento. Cmq grazie per l’immediata risposta LordSilvus

  3. Stefffy

    Non mi convince, e non certo per il testo corto. Avrei continuato e l’idea della porta della cantina chiusa a chiave poteva creare un buon risvolto alla trama. Peccato :(

  4. Daniela_Caterino

    Stilisticamente molto acerbo, troppo breve per dare un’impronta al plot.

  5. Fulgida stella

    Infatti la porta chiusa a chiave era tutta da svolgere.
    LordSilvius: quale ripetizione?

  6. Fulgida stella

    Stefffy, io non demordo, perché da noi diciamo: La prima padellata è dei bambini. Sicuramente mi rifarò. (almeno spero)

  7. Antonino

    Curioso il tema della porta chiusa. Avresti dovuto insistere di più lì. I capitoli troppo lunghi non mi attirano. Nel complesso secondo me è un buon inizio. Il prossimo capitolo fallo un po più lunghetto ma non esagerare.

  8. Daniela Montanaro

    Un’idea vincente, il mistero dietro la porta chiusa. Indubbiamente un argomento da sviluppare per bene in un prossimo capitolo. Buon lavoro!

  9. Fulgida stella

    Grazie Antonino

  10. Fulgida stella

    Grazie Daniela.

  11. vincenzo

    Bella idea, mi piace. Troppo breve però, peccato. Comunque brava!

  12. mary-c

    Il testo è molto scorrevole e l’idea della porta che non si apre è un mistero che può essere sviscerato nei capitoli successivi. Anch’io avevo letto dei 2000 caratteri, poi li ho superati in quanto avevo notato che quelli già pubblicati sul tabellone del gioco li superavano abbondantemente. Ora che lo hai notato anche tu, dal prossimo mi aspetto un bel capitolo, mi piace il tuo stile! :) Solo un consiglio, rileggi bene prima di pubblicare, ho notato piccoli errori di battitura. Non avere fretta di pubblicare :)

  13. Shilke

    Il regolamento consiglia da tre a dieci cartelle da 2000 caratteri ciascuno, ma non parla di obblighi comunque.
    Questo capitolo è sicuramente corto che non è un problema in sé, se non per il fatto che dice troppo poco.
    Da rivedere assolutamente i dialoghi, non sono realistici.
    In bocca al lupo!

  14. Rossella

    Arrivano in ottobre i De Santis…

Rispondi / Commenta